home
Curriculum
Pensieri, poesie
Pubblicazioni

Da giovane studente  ho vissuto gli anni delle grandi speranze, poi disattese, di trasformazione  e giustizia sociale.  Da docente, in questo mondo sempre pi¨ mercificato e assoggettato agli interessi delle grandi multinazionali che ci vorrebbero unicamente come stupidi consumatori a sgranocchiare chipsters  davanti a mega-televisori a schermo ultrapiatto ed a farci imbonire dai potenti signori mass-mediatici, che ci fanno vedere le guerre e le catastrofi come videogiochi emozionanti e ci vorrebbero tifosi dei pi˙ forti, degli invincibili, ho provato ad educare i miei allievi ai valori della pace, della solidarietÓ e della pacifica convivenza tra i popoli.

Come amico del popolo kurdo ho partecipato diverse volte alla delegazione italiana per i festeggiamenti del Newroz in Kurdistan e ho visto i volti di quei bambini denutriti, ignari dei grandi  poteri economici che gestiscono le sorti di milioni di persone e che si ostinano a non voler riconoscere a popoli interi i loro diritti di rappresentanza e cittadinanza.

Dai quei volti traggo la forza per rendermi utile e per esprimere solidarietÓ concreta. Penso come tanti altri ad un mondo migliore possibile e, come tanti altri mi indigno davanti alle ingiustizie, ai soprusi di un mondo che costringe la grande parte del pianeta alla fame e permette ad una piccola parte di godere di tutto le risorse del nostro pianeta.

Da docente  ho sempre invitato i miei ragazzi a riflettere, al chiedersi le ragioni delle cose che vedono, a non assumere atteggiamenti pregiudiziali e stereotipati e cerco di produrre attivitÓ didattiche che li allenino all'occhio critico, curioso e vigile. Un piccolo sasso gettato in un grande mare, una piccola onda che si propaga. Dalle piccole  possono nascere grandi cose. Tutto ha un senso, basta volerlo cogliere.

a_Milano                                                                  
: Il mio ultimo lavoro: A spasso per Berlino- una guida storico-letteraria della citta┤, ed. Midgard, http://www.midgard.it/aspasso_perberlino.htm
firmando_il_libro
Site Map